Seguici su

Alessandra Mazzotta
Membro da
1 anno 6 mesi
Ritratto di Alessandra Mazzotta
Una famiglia in caduta libera, in cui tutto assume caratteri ipertrofici: la fame, l'egoismo, i sacrifici umani. Riso amaro, testo asciutto e ironico, molto bravi gli attori.
Ritratto di Alessandra Mazzotta
Spettacolo coraggioso, intenso, bellissimo. In scena lui, lo stronzo, e una porta, dietro la quale la moglie Lilli ha deciso basta. Il perché lo scopriamo man mano ascoltando i discorsi da bar dello stronzo, i suoi atteggiamenti machisti in casa, in ufficio, gli episodi familiari che ne hanno...
Ritratto di Alessandra Mazzotta
Brillante: testo e interpretazione impeccabili. Si ride delle nuove nevrosi tecnologiche, della 'sindrome di Capitan Uncino' e della nostra dipendenza patologica dagli smartphone, facile soluzione all'horror vacui esistenziale. E per un'ora il telefonino no, non lo guardiamo...
Ritratto di Alessandra Mazzotta
Il vangelo secondo Angelo è un'opera dura e bellissima di follia e solitudine nella quale alla crocifissione non seguirà alcuna resurrezione. Il testo raffinato parla il dialetto calabrese, colorito e colorato, stemperando dolore. Angelo Colosimo è superbo. Da vedere, assolutamente.
Ritratto di Alessandra Mazzotta
Parodia della psicoanalisi perfettamente ideata e confezionata: all'uncinetto. Testo intelligente, trovate sceniche geniali. Si ride con metodo catartico di Freud, del complesso di Edipo, delle nostre paure e ossessioni: la terapia di gruppo del dottor Froidoni alla fine funziona.
Ritratto di Alessandra Mazzotta
Spettacolo intenso, coraggioso, emozionante, Mariantonia sempre più brava e sì, sempre più bella.