Seguici su

Ma.
Membro da
2 anni 11 mesi
Ritratto di Ma.
Comprendo lo sforzo, però....tante cose tutte approssimative! Va bene qualunque discorso, se nei movimenti c'è grazia e sicurezza. Altrimenti si rischia di proporre cose già viste, e in più fatte male. Vabbè, diciamo che sono io che non l'ho capito
Ritratto di Ma.
Donna affascinante in lotta per la sua indipendenza. Ugualmente fascino per Elena Mazzon, che la interpreta: averla così vicino a recitare è una bella esperienza. Regala alla grande la sensazione di dialogare con Clara Schumann. Viva il Fringe!!!
Ritratto di Ma.
L'ho voluto rivedere a distanza di tre mesi e lo rivedrei ancora....
Ritratto di Ma.
Quasi uno Spoon River del "disagio", storie parallele mostrate con una delicatezza disarmante, che commuove; ma anche con la potenza di chi non si abbandona all'omologazione. Tre attori fantastici, suggestivo mix espressivo
Ritratto di Ma.
Grande ritmo, almeno la prima parte; personaggi molto reali e ben ritagliati, con cinismo....
Ritratto di Ma.
L'argomento mafia ricorre parecchio, non solo al Fringe, e spesso filtrato sui cosiddetti "eroi"....
Ritratto di Ma.
Argomento forte quello di Resta....
Ritratto di Ma.
Un semplice gesto, allunga il braccio e afferra un bicchiere, due secondi. Rallenta e fallo durare 10 minuti pensando di vedere ogni singolo muscolo o tendine muoversi. Più o meno questo mi ha regalato questo splendore di coppia, Lea e Werner. Prendi coscienza della vita, un gesto semplice, con...
Ritratto di Ma.
Un po' Charlot, un po' trasformista,ma in fondo potente nell'affermare il proprio valore, Fulvia Romeo propone candore e abbandono, per lasciarsi scivolare nei cambiamenti importanti, ma anche per godere del suo spettacolo; pienamente ricompensati in emozioni.
Ritratto di Ma.
Sudore e molta carnalitá in questo Interno, che è interiorità che si esprimono e si compensano in quei momenti di imponenza umana tra normalità di prima e di poi. Molto fisico, ma entra dentro come lama affilata. Convincenti le sonorità, anche i "rumori" di scena, musica pure quelli.
Ritratto di Ma.
Che emozione!!! E che grazia. Raro vedere teatro e danza così bene avviluppati. Bravissimi