Seguici su

Pubblico del Fringe
Membro da
2 anni 4 mesi
Anna 6 maggio 2016 Bellissimo! Bellissimi i personaggi! Molto interessante la mescolanza di danza e teatro e il gioco sottile tra commedia e tragedia. Sono stata rapita per un’ora. Grazie!
Massimo 6 maggio 2016 La Tana è un bel lavoro. Lorenzo e Laura, sono bravi. Proprietari delle parole e dei corpi che le agiscono. E’ un giovane tentativo di dare oggi un ‘perché’ al teatro. Un lavoro da vedere certo, ma soprattutto un lavoro da sostenere!
Francesco Dendi 6 maggio 2016 Uno spettacolo denso, due attori bravissimi, una regia delicata. La Tana ti trasporta in un altro tempo ti rende partecipe di un rito collettivo. Che dire! L’unico errore che potete fare e non andare a vederlo!
Tommaso 6 maggio 2016 Spettacolo bellissimo! Lorenzo e Laura padroni del palcoscenico e della parola. Uno spettacolo brillante e denso di emozioni. Li sosterrei anche in capo al mondo. Favoloso!!
Barbara 8 maggio 2016 Bello spettacolo…si ride, si riflette, ci si commuove. Bravi gli interpreti
Giulio 8 maggio 2016 Consigliatissimo! Uno spettacolo che tiene attaccati alla sedia per un’ora, si partecipa pienamente alla assurda non-vita dei due personaggi, si ride e ci si commuove allo stesso tempo. Assolutamente da vedere!
Luciano 8 maggio 2016 Molto bello! Di facile comprensione e allo stesso tempo molto profondo stimola parecchia riflessione, si possono trovare in questo spettacolo innumerevoli punti di contatto con alcune fasi che ognuno di noi attraversa durante la propria vita, super consigliato!
Tania 9 maggio 2016 Bello spettacolo, bravi gli attori, una rappresentazione ben riuscita che rimane in memoria dello spettatore, diverte ma smuove qualcosa, ti fa pensare, e soprattutto,ti emoziona. Complimenti.
Cristina 11 maggio 2016 Uno spettacolo davvero bello che merita di essere visto sia per la bravura dei due attori sia per gli spunti di riflessione che offre…complimenti!!!!!
Barbara 8 maggio 2016 Interpretato con una meravigliosa naturalezza, si entra nella stanza e si assiste a questa rapporto quotidiano tra un padre e un figlio, fatto di amore, tenerezza, rancori, momenti di stizza e di allegria. Da vedere
Francesca 13 maggio 2016 Uno spettacolo intenso e coinvolgente, bravi gli interpreti (soprattutto l’attore che interpreta il padre è di una bravura fenomenale). Bellissima la scenografia. Assolutamente consigliato.
Matteo Cosantini 6 maggio 2016 Innovazione e talento in un connubio fuori dagli schemi… Senza alcun dubbio uno spettacolo da CAMPIONI DEL MONDO!! Andatelo a vedere… Soprattutto se avete gli occhi morti!!
Federica Balbi...
Maria Vittoria 7 maggio 2016 Innovativo e stimolante. Testo coinvolgente . Alto livello interpretativo. Una piacevole serata. Lo raccomando
Ambra 8 maggio 2016 Molto interessante: equilibrato ed emozionante. Molto bravi e sicuramente professionali! Uno spettacolo curato in cui la ricerca di parola e di gesto sanno arrivare al pubblico “di pancia” e coinvolgerlo direttamente. Consiglio!
Chiara 8 maggio 2016 Da non perdere! Uno spettacolo che tocca pensiero e pancia, grazie a una tensione scenica sottile e costante. Interessantissima la sperimentazione del movimento fisico e danzato, e la sua interazione con la parola, una parola tagliente e mai scontata. Davvero consigliato!
Luca di Trocchio 15 maggio 2016 Non so perché ma non ho colto significati o sentito emozioni particolari da questo spettacolo. Sebbene entrambi individualmente siano bravissimi i balli prolungati a ritmo lento mi sono risultati interminabili e noiosi. Un genere di arte a me incomprensibile
Flaminia 15 maggio 2016 Emozionante, poetico, vibrante. Una bellissima sorpresa, uno spettacolo difficile da descrivere a parole: le immagini ti restano dentro e ti penetrano nell’anima. Da non perdere.
Valentina 8 maggio 2016 Uno spettacolo ipnotizzante! Un connubio di danza e recitazione da lasciare il fiato!!! Davvero bello e assolutamente da vedere!!! Complimenti!!!
Carmen 13 maggio 2016 Veramente emozionante al punto che neanche ti accorgi di essere emozionato, sei colpito da tanta scoperta durezza parlata e tanta …. tutto: speranza dolore sofferenza .. vita! espressa col corpo. Strano e bellissimo coinvolge profondamente. Complimenti
Maria Teresa 13 maggio 2016 emozionante ,coinvolgente, poetico. Di grande eleganza e perfezione. Ti prende dal primo momento e ti lascia senza fiato fino alla fine. Siete meravigliosi
Tiziano 7 maggio 2016 Spettacolo divertente, fresco, molto ben recitato. Consigliato? Si, certo!!
Sara 8 maggio 2016 Due comici davvero bravi nell’uso della voce e del corpo, soprattutto in uno spazio scenico così piccolo! La storia è originale e dal finale inaspettato. Unica cosa, visto l’argomento, mi sarei aspettata un pizzico di satira in più…
Maurizio 8 maggio 2016 La storia, prendendo spunto dalla Resurrezione di Gesù, dà spazio a due personaggi,Tito e Dodo, molto moderni, nevrotici al punto giusto alla Woody Allen; spettacolo originale, buon ritmo, intriso di un umorismo delicato e accattivante . Bravi!
Ilaria e Dario 14 maggio 2016 Bravi ragazzi, un’idea originale, divertente e ben realizzata! Complimenti!
Sara 8 maggio 2016 Paolo Faroni è una sicurezza. Il tofringe ha avuto la fortuna di ospitare molti dei suoi spettacoli e nn ci ha mai deluso. Un bravissimo attore che riesce sempre a farci divertire con intelligenza… d’altra parte lui ha fatto il classico!
Beatrice 8 maggio 2016 Spettacolo veramente bello! Paolo Faroni è un bravissimo attore, la trama è stupenda e coinvolgente! ” I versi sono passi. I passi sono quelli che Dante ha dovuto fare per andare da Beatrice, dirle ti amo, e tornare indietro a guardare le stelle”.
Adriana 16 maggio 2016 Un monologo interessante, ironico e intelligente senza mai un calo di ritmo per più di un’ora grazie anche alle efficaci trovate per i cambi di scena durante il filo narrativo. Faroni bravissimo.

Pagine